Back to Top
 
 
 

Il Comune di Barletta, tra il 2010 e il 2011 al fine di avviare tutte le azioni propedeutiche di formazione del PUG (Delibera di C.C n. 263 del 22.12.2009), oltre alla redazione di alcuni atti tecnici preliminari ha attivato un percorso partecipato strutturato di incontri pubblici per raccogliere indicazioni e contributi di alcuni soggetti portatori di interessi specifici.
Il progetto “Tutta mia la Città” ha come obiettivo principale di coordinare tutte le attività di carattere cooperativo e negoziale legate al progetto di formazione del PUG, quindi gestire attraverso un processo strutturato tutti i possibili contributi provenienti delle componenti politiche, sociali, culturali, economi ed ambientali, in quanto solo se considerate contemporaneamente nel loro insieme queste componenti potranno sostenere il sistema territoriale e il suo modello di regolazione e di sviluppo.

La dimensione partecipativa riveste quindi un’importanza strategica in grado di allargare il più possibile la base di consenso e di proposta dovendo trovare necessariamente una sintesi efficace.

Nelle sue formulazioni più innovative, tale sintesi può appunto essere definita come ‘pianificazione partecipata’, ovvero un processo di regolazione consensuale di interessi diffusi (pubblico/privato/terzo settore) per il perseguimento della via dell’alta qualità territoriale, urbana, economica, culturale, gestionale, ovvero umana.
A questa sintesi si è arrivati attraverso un processo molto complesso del quale è utile ripercorrere schematicamente le tappe principali.
Per il PUG del Comune di Barletta si attuerà il seguente processo.