Back to Top
 
 
 

TAVOLO PERMANENTE CON GLI ORDINI PROFESSIONALI

14/10/2016 | FUTURE CENTER | V.le Marconi, 39 | ORE 16:00

È stato costituito ed avviato in collaborazione con l’Associazione “Future Center Barletta BAT”, il “Tavolo permanente con gli ordini professionali”, per una nuova fase di concertazione e partecipazione sul Documento Preliminare alla redazione del Piano Urbanistico Generale di Barletta.
Già da lunedì, è stata allestita al “Future Center” e sarà a disposizione nelle giornate di giovedì e venerdì, la “sala del piano soppalco” per la consultazione e lo studio collegiale da parte degli ordini professionali della documentazione digitale e della copia cartacea dell’originale dello schema completo del D.P.P. approvato in Giunta. La stessa documentazione, per una maggiore diffusione, è pubblicata sul sito istituzionale all’indirizzo www.comune.barletta.bt.it/retecivica/pianiurb/
Il Tavolo di concertazione con gli ordini professionali tornerà a riunirsi il 18, 21 e 26 ottobre, per affrontare anche gli esiti della Conferenza di copianificazione per il Documento Programmatico Preliminare del Piano urbanistico generale di Barletta avviata lo scorso 26 settembre presso gli uffici del Settore assetto del territorio della Regione Puglia, con la partecipazione del sindaco Pasquale Cascella, dell’assessore all’urbanistica Azzurra Pelle e dell’assessore ai lavori pubblici Marina Dimatteo, insieme ai progettisti incaricati ing. Renato Cervini e arch. Nicola Fuzio e i tecnici dell’ufficio di piano arch. Vito Laricchiuta, ing. Ernesto Bernardini, arch. Michele Fiorella e il dott. Paolo Paolillo.
La conferenza ha segnato un importante passaggio di sintesi con tutti i competenti uffici regionali, l’autorità di Bacino, l’Arpa e la Provincia di Barletta Andria e Trani. Il Documento al centro dell’attività di copianificazione evidenzia la messa a sistema di azioni e prospettive di sviluppo dei contesti urbani, rurali, produttivi e paesaggistici del territorio. In particolare:
– le fasce costiere, opportunamente infrastrutturate e riqualificate, potranno accogliere servizi legati alle attività balneari e turistico ricreative con capacità ricettiva modulata in relazione alla città e alle sue offerte;
– la città consolidata, comprese le sue espansioni, necessita di riqualificazione strutturale e di una mobilità sostenibile per essere capace di offrire un’alta qualità di vita e servizi;
– il centro storico potrà essere messo a sistema con l’area marina ed il porto, (ripensato anche per un’offerta turistica), con il patrimonio storico artistico della città moderna e con il patrimonio archeologico e paesaggistico del più vasto territorio puntando su Canne della Battaglia, le zone umide di Ariscianne e il parco nazionale dell’Ofanto;
– la rigenerazione, anche ecologica, delle zone industriali e la definizione di aree produttive e commerciali.
Nel corso dell’incontro l’assessore regionale all’assetto del territorio Annamaria Curcuruto, che lo ha presieduto, ha sottolineato l’esigenza di progetti di qualità per attuare il documento programmatico preliminare nella conseguente fase di Piano urbanistico generale di Barletta.
Foto