Back to Top
 
 
 

Quarto incontro

“Tutta mia la Città” verso il Documento Programmatico Preliminare

25/05/2016 | Sala Riunioni Polizia Municipale | V.le Municipio | ORE 15:30

Verso il nuovo Piano urbanistico generale, attraverso tre grandi ambiti tematici come Paesaggio, Urbanistica e Ambiente: il racconto dei fattori dominanti che stanno delineando il Documento Programmatico Preliminare è stato alla base dell’incontro svoltosi il 25 maggio scorso nella sala riunioni del Comando dei Vigili Urbani di Barletta, quarta tappa di “Tutta mia la città”, processo di partecipazione alla formazione della città del domani. Il sindaco Cascella, gli assessori, i consiglieri comunali, i componenti delle commissioni consiliari e delle segreterie politiche hanno ragionato sui contenuti fondamentali del Documento Programmatico Preliminare, aprendo i lavori con l’esortazione ed invito fatto dall’assessore alle Politiche per il Territorio arch. Azzurra Pelle a tutte le forze politiche nel continuare a partecipare attivamente al processo, facendosi portatori di scenari nuovi e produttivi per la città del futuro, partendo da un’esplorazione condotta dall’architetto Nicola Fuzio, coordinatore della Valutazione Ambientale Strategica e co-progettista del Piano Urbanistico Generale.
Il tecnico ha trattato i tre grandi ambiti tematici: il paesaggio, l’urbanistica e l’ambiente, ed il racconto dei fattori dominanti che stanno delineando il DPP è stato oggetto di una facilitazione visuale istantanea, premessa di un approfondimento partecipato condotto nella seconda parte della serata, a cura del team di Tutta mia la città, con l’assistenza tecnica del Patto Territoriale Nord Barese/ofantino.
Numerosi i temi emergenti. Per il paesaggio, l’uso e la tutela della fascia costiera nelle sue diverse connotazioni, i beni storici culturali sparsi, il centro storico, i contesti storici e la città consolidata; per l’urbanistica, la differenza tra la città prevista e la città esistente, assieme al tema dell’enorme mole di piani programmi complessi già avviati; per l’ambiente, le emergenze ambientali del territorio, le criticità legate alla presenza delle aree industriali, l’attività di monitoraggio in essere.
I pannelli di facilitazione hanno raccolto sia le questioni tecniche dominanti che le riflessioni degli attori della politica locale, unificando i discorsi in una comune prospettiva di approfondimento, che sarà la base per un confronto partecipato più profondo, con i cittadini e con gli attori del territorio, previsto per il 6 giugno, dalle 15.30 in poi, presso il Future Center di Barletta. In programma 3 laboratori paralleli per il Documento Programmatico Preliminare, sul paesaggio, sull’urbanistica e sull’ambiente, con una partenza comune: la riflessione tecnica e politica avviata sulle questioni chiave.
In precedenza, il lavoro svolto durante lo “Scenario Workshop” attuato nella seconda e nella terza tappa di Tutta mia la città al cospetto di una vasta platea, ha offerto al DPP in formazione un approfondimento articolato in 105 obiettivi generali d’indirizzo strategico, con un parco di 9 idee strutturate, fondate su 70 contributi individuali, per possibili progetti pilota a supporto del PUG, nel tempo della sua attuazione, sui grandi temi “ambiente e territorio”, “cultura e innovazione”, “economia”, “dimensione sociale”. Questa fase partecipativa condurrà presto i cittadini a delineare il panorama delle forze e delle debolezze del paesaggio, dell’urbanistica, dell’ambiente, a partire dagli temi emersi nel quarto incontro.

Foto